Come ogni mese, eccoci all’appuntamento con la riflessione su caratteristiche, potenzialità ed applicazioni concrete delle nuove tecnologie immersive (XR) in collaborazione con VRE – Virtual Reality Experience, il festival internazionale ideato e diretto da Mariangela Matarozzo che le declina in tutti i campi: dall’intrattenimento alla medicina, dall’arte al business fino alla valorizzazione del patrimonio culturale e turistico.
L’idea di questa rubrica mensile è di diffondere consapevolezza su quanto si stanno sviluppando le XR anche in ambiti ancora poco esplorati riconducibili alle cosiddette New Humanities: dialogo interculturale, Cooperazione Internazionale, relazioni virtuali. Dando la parola alle persone che possono raccontare concretamente il modo in cui le XR hanno cambiato i loro modelli di comunicazione e li hanno spinti ad innovare e ad includere questo tipo di tecnologie all’interno dei loro progetti.
Un appuntamento insomma, ci dice Mariangela, “con alcune tra le voci più autorevoli che spaziano dall’ambito scientifico a quello accademico senza tralasciare le voci del mondo dell’Arte. Questo mese parleremo di cosa sta accadendo in un settore specifico, quello della Cooperazione Internazionale e del suo rapporto con le nuove tecnologie immersive, uno degli  ambiti esplorati da VRE sin dalla sua prima edizione nel 2019.
Cinque giorni durante i quali ogni organizzazione ha  presentato al pubblico le iniziative realizzate attraverso l’ausilio della Realtà Virtuale, e dimostrato come questo strumento giochi un ruolo fondamentale nel coinvolgimento umano sviluppando quella empatia che rende capaci di comprendere le drammatiche situazioni vissute in Paesi lontani da noi.
E’ stato possibile vivere Un giorno nella vita di Ayan, una donna somala che fa parte di Save the Children e che combatte per salvare i bambini dalla gravissima siccità che sta colpendo il Paese; entrare con Emergency nel Children’s Surgical Hospital di Entebbe in Uganda e poter vedere da vicino il nuovo centro che mira a migliorare le condizioni di salute di migliaia di bambini che non hanno accesso a delle cure specialistiche; compiere un percorso interattivo, il Circuito delle Emozioni, che si articola in cinque tappe progressive a cui corrispondono cinque emozioni. Dolore. Rabbia. Paura. Gioia. Speranza.
Ma anche partire per un viaggio in Realtà Virtuale all’interno dell’ospedale di Medici Senza Frontiere di Bangassou, o nelle Cliniche mobili in Katanga.
Una direzione forse insperata dell’innovazione ma che sta ogni giorno di più orientandosi verso l’umano e che offre delle possibilità in termini diffusione e di engagement  fino ad oggi solo immaginate”.
Continua a leggere cliccando qui.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

L'intelligenza collaborativa. Verso la social organization

L'intelligenza collaborativa. Verso la social organization

Il libro spiega come trasformare una organizzazione tradizionale in una social organization, fondata su processi orizzontali, community e strumenti di lavoro collaborativo. La Prima Parte descrive le fasi del passaggio strategico a modelli di management 4.0. La Seconda mostra l'evoluzione della funzione HR per adeguarsi alle logiche del lavoro collaborativo.Nella Terza sono presentati i principi  sui quali edificare i nuovi comportamenti diffusi. Ogni capitolo propone la testimonianza di Top Manager di realtà che hanno  anticipato il cambiamento. 
Vai ad acquistare  il libro
E' disponibile l'edizione internazionale in lingua inglese del volume sul sito di Cambridge Scholars
 
 

Ariminum Circus

copertina-ac1-1024x1024 
Ariminum Circus è un romanzo in progress.
Sul social network letterario Typee sono state testate alcune Stagioni di Ariminum Circus, che hanno registrato un buon accoglimento da parte della community di Scrittori e appassionati di letteratura (migliaia di visualizzazioni, con ottime recensioni).
L’Episodio Jay e Daisy è stato inserito nel TypeeBook 2019 (che raccoglie il meglio di quanto pubblicato sul sito).
Successivamente gli è stato assegnato il Premio letterario The Good Paper (è uno dei dieci racconti pubblicati sulla rivista The Good Life scelti fra gli undicimila presenti su Typee).
Gli Episodi sono stati quindi proposti su Wattpad arricchiti da immagini e video.
GLI EPISODI PUBBLICATI SU TYPEE e WATTPAD DA FEDERICO D. FELLINI SONO ILLUSTRATI DA MARCELLO D. MINGHETTI.
 
E' disponibile sul sito di AIE (Associazione Italiana Editori) l'ebook Dal libro analogico agli ecosistemi digitali, lettura sintetica della straordinarialibrare_marcominghetti_2020 ricchezza di contenuti offerti dai partecipanti alle Dieci Conversazioni sul futuro del libro pubblicate sul blog di NOVA100 -Il Sole 24 Ore.
Lo si può facilmente scaricare a questo link. 
L'ebook, in coerenza con il titolo, è costituito da un testo scritto fruibile anche come un ecosistema digitale: grazie a un semplice sistema di collegamenti ipertestuali, è possibile tornare alle singole conversazioni e ad altri contenuti reperibili in Rete .