Mondo vitale

Mondo vitale è, secondo Erwing Goffman, un sistema relazionale guidato nella sua performance collettiva da convincimenti condivisi aproblematici e da empatia sistemica, dove “sistemica” equivale a “non occasionale”, “strutturale”. Come in un quartetto d’archi, in una compagnia teatrale, in una équipe sportiva che vince, in un laboratorio di ricerca o in uno studio di professionisti associati. E, aggiungo, in molte piccole e medie imprese italiane nelle quali il genius dell’empatia sistemica vige, perché è connaturato al carattere nazionale e non è stato soffocato da uno scientific management d’importazione.

E’ il sogno espresso nell’Episodio 107 de Le Aziende In-Visibili:

“Piccoli mondi umanamente vitali crescono e cercano di resistere all’entropia montante del non senso: una jazz band, un’orchestra sinfonica, una squadra di football, una barca a vela, un laboratorio di ricerca, un’associazione no-profit, un circo, una compagnia teatrale, una comunità di pratica. Zone d’ordine, porzioni d’esistente che tendono ad una forma, ad un senso sia pure non definitivo, non fisso, non inghiottito in una fissità minerale o nella vuotezza spirituale, perché priva di cattiva coscienza, degli animali.”

L’alternativa che si pone è dunque fra  Istituzione Totale“sistema organizzativo chiuso e formalmente amministrato” (Goffman) – e Mondo Vitale – “sistema aperto e regolato da empatia sistemica tra i suoi membri” (Ardigò).”

E’ interessante ricordare che secondo l’Osservatorio Entrprise 2.0 della School of Management del Politecnico di Milano, “la governance degli strumenti 2.0 deve essere caratterizzata da un forte commitment da parte del management che prende parte, incoraggia e promuove l’utilizzo di strumenti 2.0, senza con questo esercitare forme eccessive di controllo attraverso regole e procedure, ma cercando di orientarne gli obiettivi e il funzionamento attraverso l’esempio e la comunicazione.

Attori fondamentali nell’introduzione e gestione degli strumenti 2.0 devono diventare, in particolare, i Responsabili delle diverse Funzioni e Line of Business che, attraverso la promozione e l’orientamento dell’applicazione di nuovi strumenti, devono ricoprire il ruolo di catalizzatori e driver del cambiamento verso nuovi modelli di organizzazione e servizio”. Un altro modo per affermare il passaggio dell’impresa dallo statico “rigor mortis” della struttura gerarchica, alla dinamicità del Mondo Vitale.

L’illustrazione di Luigi Serafini è tratta da Le Aziende InVisibili, di Marco Minghetti & The Living Mutants Society, Libri Scheiwiller, 2008.

Torna a Le parole chiave dello Humanistic Management

Se partecipi all’Indagine Delphi 2.o La Rivoluzione social e le aziende torna a Il commitment diffuso

 
L'intelligenza collaborativa. Verso la social organization

L'intelligenza collaborativa. Verso la social organization

Il libro spiega come trasformare una organizzazione tradizionale in una social organization, fondata su processi orizzontali, community e strumenti di lavoro collaborativo. La Prima Parte descrive le fasi del passaggio strategico a modelli di management 2.0. La Seconda mostra l'evoluzione della funzione HR per adeguarsi alle logiche del lavoro collaborativo.Nella Terza sono presentati i principi  sui quali edificare i nuovi comportamenti diffusi. Ogni capitolo propone la testimonianza di Top Manager di realtà che hanno  anticipato il cambiamento. 
Vai ad acquistare  il libro
E' disponibile l'edizione internazionale in lingua inglese del volume sul sito di Cambridge Scholars
 
 
Racconti invernali da spiaggia
 
Ecco, finalmente, una narrazione che vive nell’ecosistema digitale, un wikiromance che fa dei nuovi strumenti interattivi di lettura il fulcro del suo raccontare.
Il luogo narrativo di Racconti invernali è il lungomare di Rimini, ritratto attraverso 118 instantanee, ciascuna integrata da un testo e un apparato mutimediale: “(pseudo) instagrammi” tratteggianti un mondo fantastico che dai luoghi reali si allontana a volte sideralmente. E che è solo il punto di partenza per i viaggi personali che ogni lettore farà al suo interno. 
Si consiglia la lettura orizzontale su Ipad per fruire al meglio dell'esperienza transmediale.
Vai ad acquistare l'ebook 
Nulla due volte in ebook
Da molto tempo esaurito nella sua forma cartacea, rinasce come ebook Nulla due volte, il libro scritto da Marco Minghetti nel 2006 intorno a 25 poesie del Premio Nobel Wislawa Szymborska, illustrato dalle foto di Fabiana Cutrano e arricchito dai commenti di 25 personalità del mondo della cultura e dell'economia. 
Ha scritto Francesca Mazzucato: "Un testo complesso per raccontare una società densa, variegata e stratificata come la nostra, proponendo attraverso le poesie e le magnifiche fotografie uno sviluppo enorme, vastissimo, di alcuni temi come convivialità, motivazione individuale e sviluppo delle relazioni interpersonali, gestione della conoscenza, diversità e creatività, sensemaking".
Vai all'ebook